Kayode: "La mia esultanza dopo il rigore? In campo sono un'altra persona. Ero molto contento per quello che avevo fatto"

Scritto da Redazione  | 

Il terzino destro della Fiorentina, Micheal Kayode, non solo è ritornato finalmente in campo, ma ha anche conquistato il rigore che ha dato la vittoria alla squadra viola contro il Genk.

“Sono stato un mese fermo per una distorsione alla caviglia - ha detto a Sky - sono rientrato con la squadra la settimana scorsa e ora, grazie al mister, sono tornato in campo”.

Sull'esultanza mostrata dopo l'assegnazione del penalty, ha raccontato: “In campo sono totalmente un'altra persona. Ero molto contento di essere riuscito a procurare questo rigore per la squadra”. 


💬 Commenti