E anche stavolta Sottil non ce l'ha fatta: Quell'inutile ditino portato al naso per zittire 'qualcuno'...

Scritto da Calabrone Viola  | 

Non ce l'ha fatta a trattenersi, anche questa volta. L'attaccante della Fiorentina, Riccardo Sottil, che in Serie A non segnava dalla partita di Cagliari del 23 gennaio 2022, dopo aver segnato il 2-0 contro la Salernitana, ha dovuto tirar fuori quel ditino, portato al naso, per ‘zittire’ qualcuno. 

Anche a Cagliari

Lo aveva già fatto anche in passato, ad esempio proprio nella partita di Cagliari quando se l'era presa coi tifosi rossoblu che lo avevano criticato per le sue troppe assenze quando era in Sardegna.  

Critiche mirate

“Il mio è stato uno sfogo a caldo. L’ho fatto perché nel calcio si tende a prendere di mira”. Queste le parole dette subito dopo la gara dallo stesso Sottil che però, magari, dimentica il fatto che se qualche critica gli è stata effettivamente rivolta (da tecnici, giornalisti e tifosi), non è stato certo per accanimento ma piuttosto perché, pur essendo arrivato a 24 anni, ancora non ha fatto quel passo in avanti che tutti si aspettavano da lui.

Chi è causa del suo mal…

In sostanza, si potrebbe dire, anche in questa circostanza, che chi è causa del suo mal farebbe bene a piangere se stesso, piuttosto che prendersela con gli altri. 

Sottil: "Ho esultato così, perché si tende sempre a prendere di mira troppo qualche giocatore. Vorrei più continuità. Ogni volta che viene mio padre allo stadio..."
L'attaccante della Fiorentina, Riccardo Sottil, è stato intervistato da DAZN dopo la partita contro l'Udinese: “Sono ...

💬 Commenti (37)