Jacopo Vicini
Jacopo Vicini
Kouame Fiorentina

Da tempo ormai l'attaccante della Fiorentina Christian Kouame è divenuto una pedina fondamentale nello scacchiere del tecnico viola Vincenzo Italiano. La sua velocità e duttilità sul fronte offensivo lo rendono un elemento di cui Italiano ha dimostrato di non voler fare a meno da quando è tornato dalla Coppa Africa e dalla convalescenza dopo aver contratto la malaria. Il suo rientro tra i titolari e le successive conferme hanno probabilmente stupito qualcuno, ma le garanzie fornite dal giocatore ivoriano sono sempre state fondamentali per l'allenatore viola.

La pedina affidabile e al tempo stesso imprevedibile di Italiano

Rapidità, spunti in attacco e spirito di sacrificio rendono Kouame un giocatore affidabile ma anche imprevedibile. Non sarà l'attaccante da doppia cifra del quale avrebbe, e avrà, senza dubbio bisogno la Fiorentina ma se l'allenatore lo ha preferito tante volte ad altri elementi in rosa c'è più di una ragione. Mai un comportamento sbagliato o fuori luogo, ma tanta abnegazione e impegno in campo. Tutte caratteristiche che sarebbero servite in quella parte di stagione in cui è stato assente. Ma adesso l'attenzione è tutta sul presente, e anche sul futuro.

Kouame vuole restare in viola, la palla passa alla dirigenza

Non ci sono per il momento novità su quello che può essere il futuro del giocatore. Il suo accordo con la Fiorentina come è noto scade a giugno, ma per il momento la questione resta in stallo. Va precisato che il primo estimatore di Kouame è lo stesso Italiano, ma data la sua sempre più probabile partenza questo fattore può incidere ben poco sulla questione in generale. Sicuramente alla Fiorentina in questo momento servono più gol possibili da tutto l'attacco. E se l'ex Genoa si dimostrasse ancora più incisivo e decisivo in queste gare rimaste è possibile che la dirigenza possa convincersi a farlo rimanere in viola. E siamo sicuri che questa scelta per Kouame, che già da quando era un ragazzino aveva avuto modo di conoscere Firenze per via dell'esperienza alla Sestese, dopo matrimonio e nascita del figlio in riva all'Arno sarebbe la migliore possibile poiché si sente sempre più fiorentino, sia sul campo che dentro di sé.


💬 Commenti (14)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo