La partita tra Fiorentina e Genoa ha visto l'esordio in Serie A dell'arbitro Davide Di Marco della sezione di Ciampino e la presenza di Paolo Silvio Mazzoleni al Var. Lo scriviamo perché i veri danni, al di là delle incertezze del deb, che sono state molte, li ha compiuti quest'ultimo davanti ai monitor. 

C'è il rigore fischiato al Genoa, per il fatto, netto, commesso da Parisi su Ekuban. Ma nel secondo tempo arrivano i problemi.

Intervento fuori luogo 

Sulle trattenute in area decidono gli arbitri, questa era stata la direttiva espressa a più riprese e che non è stata rispettata da Mazzoleni. Per carità, in questo caso ne ha giovato la Fiorentina, anche perché Di Marco aveva visto una trattenuta di Kayode su Retegui che non era di certo da punire. Però Mazzoleni ha deciso di andare per una strada tutta sua.

E il Var rimase in silenzio, perché? 

Poi, quando doveva intervenire davvero è rimasto invece zitto e immobile. Ci riferiamo al fallo di mano di Haps, con braccio sinistro largo, su contrasto aereo con Kouame. Perché il Var in questo caso sia rimasto silente lo sa solo Mazzoleni. Dopo anni di decisioni sbagliate ed errori evidenti non sarebbe il caso di porre fine alla sua carriera? 

Marelli: "Rigore negato alla Fiorentina? Dalle immagini, il tocco col braccio di Haps sembra molto evidente, ma forse in sala VAR non erano così sicuri..."
Luca Marelli, ex arbitro, oggi opinionista per Dazn, ha parlato per l'emittente al termine di Fiorentina-Genoa, dicendo ...

💬 Commenti (7)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo