Il mondo al contrario: la FIGC apre un'inchiesta sulle parole di Sogliano sul VAR dopo Inter-Hellas Verona

Scritto da Redazione  | 

In breve erano state queste le parole del direttore sportivo dell'Hellas Verona Sean Sogliano al termine di un pazzo Inter-Hellas Verona, che aveva visto trionfare i nerazzurri per 2-1 con il gol decisivo irregolare dopo una gomitata rifilata da Bastoni a un avversario durante l'azione: 

"Mi dispiace non parlare di calcio, ma sono deluso dall'episodio del 2-1 dell'Inter, ma è assurdo quanto successo oggi, perché se parliamo di VAR non è concepibile non annullare un gol per una gomitata su un nostro giocatore. A voi magari non frega nulla e io non voglio fare il piagnisteo, ma questa è una mancanza di rispetto clamorosa per una città, per i tifosi, per noi che ci facciamo un mazzo così tutti i giorni". 

Dopo queste parole, come riporta il sito de La Gazzetta dello Sport, la Procura Federale della FIGC ha aperto un’indagine nei confronti del direttore sportivo per le frasi polemiche sull’arbitraggio e sul VAR. Il procuratore ha aperto un procedimento per dichiarazioni lesive verso l’addetto al VAR Nasca. Sogliano sarà così convocato nelle prossime ore per accertare il senso delle sue parole. Praticamente il mondo al contrario. 

Lo sfogo di Sogliano: "Assurdo quello che è successo a San Siro, se il Verona deve retrocedere lo farà con orgoglio"
Al termine di Inter-Verona, vinta dai padroni di casa grazie ad un gol dubbio convalidato dopo un lungo controllo del Va...

 


💬 Commenti (6)