Questo pomeriggio l'ex allenatore della Primavera della Fiorentina ed attaccante di Fiorentina e Juventus Renato Buso, durante un collegamento con Radio Bruno, ha avuto modo di analizzare alcuni temi della sfida di ieri sera. Questo un estratto delle sue dichiarazioni:

"Quest’anno la Fiorentina ha dimostrato di far grande fatica, soprattutto contro le grandi. Sicuramente è una squadra che nelle coppe è riuscita a dare il meglio ma personalmente io l'ho definita una grande incompiuta. Questo perchè è una squadra ha ha anche dei buoni valori e che esprime un certo tipo di gioco, ma che nei momenti più importanti non riesce mai a fare il salto di qualità. Purtroppo questa è una rosa che manca di qualità individuali e di profili dii personalità nei momenti pesanti. Come collettivo secondo me è una squadra che se la gioca contro di tutte, ma si nota che ha carenze a livello di individualità: gli manca quel giocatore che trascini la squadra. Sono quelli che ti fanno la differenza sia nelle partite importanti che in quelle contro squadre minori, il campione ti fanno vincere la partite”. 

“Italiano cambia troppo, la squadra ha bisogno di maggiori certezze”

Qualche parola anche su italiano e sulle sue colpe: “Cambiare molto non da mai lo stesso risultato: ovvero a volte ti pò andar bene, altre invece malissimo. Se invece hai un impronta di gioco come ha Italiano, e l ha sempre dimostrato, che cambia spesso non è facile raggiungere risultati. I giocatori più bravi devono essere sempre in campo, devo avere una ossatura. Cambiare interpreti non porta risultati, Italiano ha avuto un po' questa presunzione. La Fiorentina ha 2-3 giocatori che hanno qualità superiori a tutti gli altri e che dovrebbero essere sempre in campo. Per me questo aspetto rappresenta un aspetto fondamentale.” 

“Beltran non è ne trequartista ne centravanti”

Ha poi concluso spostando l’attenzione sul reparto offensivo:"Beltran in nazionale argentina under 23 ha giocato da punta e ha dimostrato di saper interpretare quel ruolo facendo anche due reti: ha delle qualità, ma è una seconda punta, non certo un trequartista come impiegato a Firenze. In 4 anni sono passati 5-6 attaccanti, qualcosa dentro i concetti di Italiano può creare problemi per una punta, è una piccola pecca nel suo modulo. La palla gira troppo in orizzontale e non cerca la profondità negli ultimi metri. Contro l'Atalanta ha fatto una grandissima partita, in Europa c'è la possibilità di andare avanti, hai l'obbligo di far bene."

Amoruso: "Milenkovic gioca con la paura di sbagliare, il suo rendimento è insufficiente. Ma la colpa non è solo sua"
Questo pomeriggio l’ex difensore della Fiorentina Lorenzo Amoruso, durante un collegamento con Radio Bruno, ha avuto m...

💬 Commenti (5)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo