Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Per adesso si va avanti con le scommesse, quasi come se si volesse osare fino alla fine. Serviva altro, serviva prima per questa Fiorentina, per provare ad andare avanti in Supercoppa e per dare una mano all’allenatore a corto di calciatori, di energie, di soluzioni. Lo diciamo subito, manca ancora una settimana alla fine del mercato e aspettiamo ancora.

Crediamo in quello che sapevamo: arriveranno calciatori forti. Faraoni è utile, non forte. E allora il bello forse deve ancora venire. Ma ci permettiamo, a questo punto, di avere qualche perplessità, in primo luogo sulle tempistiche (segno che proprio avanzati nelle trattative non eravamo) e sugli obiettivi. 

Servono giocatori fatti non scommesse

I nomi che emergono, ancora una volta, non sono certezze. Sono scommesse che qualche volta funzionano e tante altre volte no. Servono giocatori fatti, che conoscano da subito il campionato italiano, che facciano fare un salto di qualità ad una squadra che ha già dato il massimo arrivando al quarto posto in classifica e andando avanti nelle coppe. Una squadra che, questa è la sensazione, ha adesso il serbatoio mezzo vuoto. Ha bisogno di benzina, di vedere e sentire una proprietà che ci crede assieme a lei. 

Alle volte può bastare un colpo, un grande acquisto, per restituire linfa vitale a tutto. Ma serve un grande calciatore, serve spendere una ventina di milioni, serve andare sul sicuro e cedendo chi non ci sta più in questa squadra: Ikone tanto per fare esempio. Calciatori pagati tanto che non hanno reso. Continuare ad insistere su di loro vorrebbe dire non capire, non vedere, intestardirsi. 

Anche i Della Valle comprarono campioni

E in questo calcio, che non aspetta, significherebbe non cogliere l’occasione e gettare al vento ancora una volta l’opportunità di vincere qualcosa. Ricordiamoci sempre che la storia della Fiorentina è superiore a quello che fino ad oggi abbiamo visto e che i tanto vituperati (spesso giustamente) Della Valle, arrivarono in Champions per anni, raggiungendo anche le fasi finali, con grandi campioni. Toni, Frey, Mutu, giusto per fare qualche nome a caso. Anche in questa circostanza, i confronti, sono abbastanza impietosi. Speriamo che questa proprietà ci smentisca presto. Anzi subito. 

La dimostrazione evidente che la Fiorentina va aiutata. Tocca a Commisso fare almeno due regali a Italiano: Un'occasione che non può essere sbagliata
La partita delle occasioni sprecate da una parte e dall’altra. Ma è un punto, quello ottenuto dalla Fiorentina, che p...

💬 Commenti (85)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo