Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

A Radio Bruno il giornalista e direttore di Italia7 Enzo Bucchioni si è espresso in vista del ritorno della semifinale di Coppa Italia che vedrà la Fiorentina impegnata contro l'Atalanta, toccando poi anche altri temi.

‘La Fiorentina non dovrà sbagliare nulla ma non farà calcoli’

“A Bergamo la Fiorentina non farà calcoli, sa di essere una squadra con gioco e personalità e l’ha dimostrato negli ultimi anni, soprattutto con l’Atalanta. Servirà la consapevolezza di non dover sbagliare nulla, perchè si avrà di fronte una squadra con molti giocatori di livello tecnico superiore a quelli viola. Chiediamoci oggi quale giocatore viola sarebbe titolare nell’Atalanta: i bergamaschi sono una squadra molto più forte. Sarebbe perdente pensare di difendere l’1-0 conquistato al Franchi, i bergamaschi prima o poi in gol te lo fanno, ma ciò non appartiene al modo di giocare di Italiano. 

‘La presenza di Burdisso non si è notata molto’

“La notizia dell'addio di Burdisso era nell’aria da un po’ ormai, era abbastanza chiaro. Il nome del probabile sostituto è Macia, grande amico di Pradè e nome che ha già iniziato a circolare. Burdisso ora va via e la gente dice che non c'è un progetto a Firenze, mentre in questi anni si chiedeva chi avesse portato. Mi sarei aspettato qualcosa in più, soprattutto dal mercato sudamericano. Non è che ci siamo accorti molto della sua presenza. Beltran è un ottimo giocatore dal potenziale, ma va preso quando non lo conosce nessuno e lo pago 7-8 milioni, a 25 siamo buoni anche noi, mi sarei aspettato di più viste le sue conoscenze. Lo scouting vero si fa sui giocatori più giovani. Infantino aspettiamolo, non è diventato capitano dell’Under 23 per caso. Non mi strappo i capelli se va via Burdisso, spero arrivi un dirigente migliore e certamente ce ne sono. Lo stesso Cabral ci si aspettava fosse un pochino più pronto, e invece…e non era neppure funzionale alla rosa viola e al calcio di Italiano. Oggi fa fatica anche in Portogallo”.

“Le voci sulla cessione della Fiorentina? Chi non sa cosa fare e magari spera che ci sia una cessione, ne scrivono…a me non risulta e mi sono informato anche in ambienti extra Fiorentina. Il progetto della Fiorentina sta crescendo proseguendo un cammino cominciato tre anni fa. Barone mi disse che Sarri non coincideva col progetto intrapreso dalla Fiorentina, andare a prendere Aquilani genera molti dubbi perchè non ha mai allenato in Serie A. Prima di scegliere il prossimo tecnico verranno fatte tutte le valutazioni del caso, poi chiaro che il rischio c'è sempre ma è fondamentale in primis definire un progetto tecnico".


💬 Commenti (17)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo