Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

A Lady Radio è intervenuto l'ex centrocampista della Fiorentina Antonio Di Gennaro toccando vari temi dell'attualità viola nel corso del suo collegamento con l'emittente.

"La Fiorentina ha puntato alle Coppe tralasciando un po’ il campionato e sta alternando momenti in cui alterna cose buone a momenti di deconcentrazione e mancanza di equilibrio. Importanti le reti di Belotti e Nzola all'andata col Bruges, in Belgio però servirà una quadratura compatta per 95'. Ricordiamoci il gol subito allo scadere col West Ham. Centrare la finale sarebbe importante ma non c'è nulla di scontato e lo dimostrano i 4 gol presi dall'Aston Villa all'andata".

‘Un acquisto come Gudmundsson avrebbe potuto far la differenza’

"Italiano avrebbe potuto evitare di far capire che a fine anno sarebbe andato via. La mentalità in Italia è diversa rispetto all'estero, dove di solito ciò accade normalmente. Italiano ha fatto due finali dopo anni difficili, non so poi se lo scorso gennaio avrebbe voluto un mercato più corposo, si era parlato tanto di un giocatore forte come Gudmundsson che avrebbe potuto far la differenza. Ora Atene è vicina e ci vorrà una Fiorentina concentratissima, lo scorso anno la squadra è stata sfortunata e meriterebbe un epilogo diverso. Arthur, Bonaventura e Gonzalez sono i tre che fanno la differenza, quando sono in palla loro la Fiorentina è del tutto diversa. Sanno ritagliarsi la giusta posizione in campo grazie alla loro qualità e personalità, sono elementi diversi dagli altri e alzano il livello. Se stanno bene, la Fiorentina ha grandi chances di passare il turno".

‘Palladino in viola mi piacerebbe, Aquilani idea interessante perchè…’

“Dopo la scomparsa di Barone andrà individuato quale sarà il progetto viola sul piano del management. Palladino mi piacerebbe molto, ha un'impronta chiara di gioco ed è cresciuto al Monza a fianco di una figura come Galliani da cui ha potuto apprendere. È molto ambizioso e sta venendo fuori molto bene. Aquilani? Idea interessante, conosce l'ambiente viola, ha allenato nel settore giovanile, ma aveva fatto lo stesso anche Simone Inzaghi prima di prendere il timone della Lazio. Aquilani ha fatto il suo campionato a Pisa, salvandosi tranquillamente. Occorre impostare un progetto tecnico tattico chiaro assieme ai dirigenti definendo le prospettive future”.

Proc. Mina: "Alla Fiorentina non ha avuto la fiducia e lo spazio per dimostrare le sue doti. A Cagliari è un leader, Ranieri sa ciò che sceglie"
Un gol contro la Juventus, un altro contro il Lecce. L'ex difensore della Fiorentina Yerry Mina nelle ultime g...

💬 Commenti (5)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo