"Il Parma è una squadra che esprime un buon calcio. Pecchia ha imparato molto da Benitez"

Scritto da Redazione  | 

Questo pomeriggio il giornalista del La Gazzetta dello Sport Nicola Binda, che segue da vicino il Parma di Pecchia, è intervenuto a Radio Bruno per commentare la sfida di Coppa Italia contro la Fiorentina. Questo un estratto:

“Il Parma è una squadra che è al terzo anno di Serie B, ma che ha in organico molti giocatori che erano stati nell’ultimo campionato di Serie A, giovani scovati per il mondo che però richiedono tempo per diventare calciatori. Adesso lo stanno diventando, adesso che sono in uno stato di crescita eccellente, complice anche l’ottimo allenatore in panchina, stanno raccogliendo anche dei risultati. L’obiettivo della proprietà è stato prima quello di sistemare economia e strutture e poi pensare al campo”.

Ha poi parlato di Pecchia: “E’ un tecnico che ha avuto grandi esperienze all’estero sia al Real Madrid che al Newcastle, sempre accanto a Benitez, dove ha capito molto. Lui in queste esperienze all’estero ha maturato questa idea di calcio propositivo, che non sempre ha avuto nelle sue squadre precedenti, ma che adesso sta raccogliendo i suoi frutti. Anche alla Cremonese aveva espresso qualcosa del genere, una squadra che propone calcio da squadra europea. Senza esagerare coi paragoni, questa è la mentalità del Parma”.

Altro caso in casa Torino: Juric esclude un centrocampista dai convocati. Out anche contro la Fiorentina?
Solamente undici minuti in campo nelle ultime partite, con vari screzi avuti con il tecnico Ivan Juric, questo il bottin...

💬 Commenti