Galli: "Il mercato ha destabilizzato gruppo e allenatore ma Biraghi lasci le sfuriate dentro lo spogliatoio. Con Nzola esterno, Italiano fa scontento anche Infantino"

Scritto da Redazione  | 

A Lady Radio l'ex portiere e dirigente viola Giovanni Galli ha parlato così del brutto momento della Fiorentina:

"Credo che il mercato abbia destabilizzato molto il percorso di questo ultimo mese, ho avuto la sensazione che si pensasse a cosa stava accadendo o poteva accadere. La Fiorentina era quarta in classifica e doveva fare uno sprint, ho l'idea che la squadra abbia perso la sua identità, qualche calciatore lo vedo in difficoltà più mentale che fisica.

Le parole di Biraghi? Magari gli consiglio di dirlo negli spogliatoi e non fuori, perché queste cose creano ancora più confusione. Ognuno si può fare la sua idea però ora vediamo se ci saranno scelte che colpiranno alcuni singoli.

E' stata una partita per cui non trovo aggettivi giusti, mi verrebbe voglia di dire che il Lecce ci ha visto talmente in difficoltà che ci ha fatto segnare 2 gol. Dopo i cambi dell'intervallo qualcosa di diverso si è visto ma ci sono dei calciatori che non rientrano in un processo di crescita e di obiettivi importanti. Faccio fatica a vederli in una squadra proiettata nell'Europa che conta.

Nzola esterno? Si va a snaturare le sue caratteristiche, forse voleva sfruttarlo a campo largo. Vorrei domandare anche se Infantino sia davvero così inutile, mancando giocatori. Castrovilli? Non fa più parte del progetto, ormai lo pagano fino a giugno e poi il giocatore farà altre scelte. Io valorizzerei quelli che ci sono, per questo Infantino sarebbe un messaggio importante. Si vanno a fare delle forzature su dei giocatori, facendo due scontenti con una mossa sola". 

 


💬 Commenti (9)