Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Questo pomeriggio il giornalista sportivo Fabrizio Biasin, durane un collegamento con Radio Sportiva, ha avuto modo di parlare di Fiorentina e delle possibilità di vittoria in Conference League. Questo un estratto delle sue parole: 

“Le squadre italiane in questa stagione si sono realmente impegnate sin da subito nelle competizioni europee, e credo che questo debba ormai entrare nella mentalità di tutti. Non può esistere una società che sceglie di mettere in secondo piano la partecipazione alla coppa europea, soprattuto quando non si tratta della Champions League. Il calcio moderno ti impone di giocare al 100% in tutte le partite che giochi, e soprattutto adeguare la tua rosa ai tuoi impegni. Le italiane in questa stagione hanno dimostrato di avercele, e quest’anno sono riuscite a fare la differenza in Europa. E mi riferisco soprattutto ai percorsi di Atalanta e Fiorentina, rispettivamente in Europa e Conference League. La prossima stagione però il regolamento cambierà, e le vittorie in Champions varranno di più rispetto a quelle nelle altre coppe”.

Ha poi fatto il punto sulla finale di Atene: “Credo che la Fiorentina non debba temere il suo avversario, perchè è oggettivamente più forte dal punto di vista tecnico e dell’esperienza. Attenzione però perchè la componente ambientale potrebbe fare la differenza. Non si gioca nello stadio dell’Olympiakos ma in Grecia, quindi tendenzialmente un po’ la cosa possa influire. In realtà se la Fiorentina gioca al suo livello non deve temere questa partita”.

Volpecina: "Italiano al Napoli? E' un tecnico che cerca sempre lo spettacolo, ma dovrebbe evitare certi errori. Non credo che il Napoli prenda Conte"
Questo pomeriggio l’ex difensore di Fiorentina e Napoli Giuseppe Volpecina, durante un collegamento con il programma 1...

💬 Commenti

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo