Amrabat: "Eravamo convinti di portare a casa la Coppa d'Africa, perché questo si meritava il popolo marocchino. Abbiamo lasciato sangue, sudore e lacrime sul campo"

Claudio Tirinnanzi  | 
Sofyan Amrabat. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

Il Marocco ha terminato la sua avventura in Coppa d'Africa, buttato fuori dal Sudafrica. Una grande delusione per la squadra favorita della competizione e per il centrocampista di proprietà della Fiorentina (ma prestato al Manchester United), Sofyan Amrabat.

“Dal primo giorno in cui abbiamo cominciato questa avventura - è il pensiero di Amrabat - siamo arrivati con un obiettivo, rendervi felici e orgogliosi. Noi eravamo convinti di portare a casa il trofeo, perché questo è quello che il popolo marocchino si merita. Alla fine abbiamo lasciato il nostro sangue, sudore e lacrime sul campo”.

E poi: “Io voglio ringraziare tutti, i miei compagni e allenatori, tutto lo staff che hanno lavorato ininterrottamente per il bene della squadra. Siamo una grande famiglia che si prende le proprie responsabilità, nel bene, ma specialmente nei cattivi momenti”.

Infine: “E per ultimo una parola ai tifosi, grazie per il vostro supporto come sempre. Siete senza dubbio i migliori tifosi del mondo, anche nel momento di sconfitta, dimostrate l'amore che avete per la nazione e per chi vi rappresenta. Sono sempre più orgoglioso di essere marocchino”.

Il Marocco saluta la Coppa d'Africa agli ottavi: brutta sconfitta contro il Sudafrica. Amrabat chiude da 'protagonista' con un'incredibile espulsione
Questa Coppa d'Africa continua a regalare sorprese. Un'altra big abbandona la competizione continentale: stavolta tocca ...


 

💬 Commenti (5)