A DAZN e Cronache di Spogliatoio ha parlato il centrocampista della Fiorentina Giacomo Bonaventura. Queste le sue parole: "Il mio carattere? Non penso a quello che gli altri pensano di me, cerco sempre di essere me stesso. Non sono timido sono riservato, mi piace tenere le cose per me. Poi c'è il lato calciatore che vedono tutti. Ho sempre creduto di poter giocare tanto in Serie A visto il mio esordio a 18 anni. Poi in mezzo c'è tanto impegno e costanza. Mi sento ancora molto bene e in forma, spero di giocare ancora tanto".

E sul ruolo di mezzala: "La parte più bella del ruolo è la fase offensiva, gli inserimenti e l'arrivo al tiro. Anche il gioco sporco in mezzo al campo mi carica. Quest'anno alla Fiorentina abbiamo tanto la palla e nel gioco sono spesso in fase di costruzione più che nella fase finale del gioco".

E su chi l'ha scoperto, ovvero Antonio Buongiorni: "Ho fatto dei provini con l'Atalanta, dove mi aveva già adocchiato. Non mi avevano preso perché ero troppo piccolo. Dopo qualche anno al Margine Coperta invece mi presero a Bergamo, ero cresciuto. Mi ha aiutato tanto e lo ringrazierò sempre per quello che ha fatto per me".


💬 Commenti

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo