E anche quella (vana) speranza dell'asterisco se ne va: adesso all-in per provare a raddrizzare un 2024 già traumatico

Lorenzo Ciabattini  | 

Ehhh, ma tanto c'è ancora una partita da recuperare, ora non siamo più quarti in classifica, ma sulla carta abbiamo tre punti in meno delle altre". NO. Adesso non più. Finalmente - si fa per dire - l'asterisco alla voce ‘partita da recuperare’ se ne va per la Fiorentina, caduta sul campo del Bologna al termine di una prestazione da fantasmi. Motta ha battuto sul piano tattico Italiano, che non è riuscito a far segnare ai suoi nemmeno una rete dopo la cinquina rifilata al Frosinone.

Un 2024 caratterizzato dalle sconfitte

Così il 2024 Viola, con più sconfitte che la somma dei pareggi e delle vittorie, si fa dolorosissimo. A pensarci bene anche un po' traumatico, visto come era finito il 2023. Il Bologna è scappato a cinque lunghezze, la zona Champions è quasi diventata un miraggio, mentre pure il Napoli può sorpassare Biraghi & Co. quando giocherà il recupero della 21° giornata. Insomma, che altro aggiungere se non “adesso o mai più per iniziare a raddrizzare la situazione”.

Domenica a Empoli per ritrovare il gol

E tutto (ri)comincerà da Empoli, squadra contro cui Italiano aveva clamorosamente sbattuto la testa in casa, perdendoci per 2-0. I tre punti sono d'obbligo dopo la non-prestazione del Dall'Ara, ma la domanda adesso torna quella del tormentone: “Tornerà a segnare l'attacco?”. Oppure dobbiamo aspettarci un'altra gara ingessata come quella di Bologna?

Milenkovic: "Abbiamo avuto già alcuni momenti di difficoltà con Italiano, ma siamo sempre rimasti un gruppo unito e dobbiamo rimanere compatti"
Il difensore della Fiorentina Nikola Milenkovic ha commentato a DAZN la sconfitta contro il Bologna al ‘Dall'Ara': “...

💬 Commenti (18)