Barak e la Fiorentina pronti a (ri)cominciare. Una chiusura di mercato con l’amaro in bocca per il ceco

Filippo Razzolini  | 

La passata stagione di Antonin Barak non ha fatto stropicciare gli occhi ai tifosi della Fiorentina e agli addetti ai lavori, ma il bottino complessivo di 8 reti messo a referto dal ceco non è stato affatto da buttare via. E quell’urlo a tempo scaduto a Basilea ce lo porteremo dentro probabilmente per sempre. Prima che tutto sfumasse in una bolla di sapone, ma questa è la storia della Fiorentina

Inizio complicatissimo e manciate di minuti

L’impatto con la nuova annata calcistica è stato quasi terribile per il classe ’94 ex Hellas Verona, che dopo essersi aggregato ai compagni in ritardo a causa di problemi fisici considerevoli che gli avevano impedito di ottenere l’idoneità sportiva, sta faticando enormemente a rivedersi in campo con la Fiorentina. Manciate di minuti, appena 7 partite da titolare in stagione, 1 gol e tanta, tantissima ruggine. Adesso servirebbe continuità e fiducia a Barak adesso per cercare di ritrovare il giusto smalto sul piano mentale e fisico e poter così incidere sul rettangolo verde. Fino al gol di ieri contro il Frosinone

Ad un passo dall’addio ma la Fiorentina ha detto ‘No’

Non è un caso che il giocatore sia stato in procinto di passare al Cagliari in chiusura di mercato, per provare a rigenerarsi altrove in un momento di grande crisi. La Fiorentina però lo ha trattenuto in viola e in questa seconda parte di stagione ci sarà senz’altro bisogno anche del ragazzone di Prybram per far fronte ai tantissimi impegni della Fiorentina, ancora in corsa in Coppa Italia e Conference League.

In arrivo l'emozionante e sentita sfida con l'Atalanta di Gasperini in Coppa Italia per la Fiorentina: i dettagli su andata e ritorno
I dettagli sulle semifinali di Coppa ItaliaLa Lega Serie A ha comunicato ufficialmente date e orari delle sfide delle se...


💬 Commenti (10)