In netta, anzi nettissima, ripresa rispetto ad un ultimo periodo da desaparecido, Arthur è tornato in auge nel momento perfetto. Se pensiamo che soltanto un mese fa non riusciva nemmeno a disputare una fetta di partita, vederlo giocare dall'inizio (e pure segnare) è già un traguardo importante. Soprattutto per un ragazzo che è stato sempre falcidiato dagli infortuni.

Ad Atene ci sarà dall'inizio

Anche a Firenze non ne è stato esente, compromettendo - purtroppo - una buona parte di stagione e costringendo Italiano a fare di necessità virtù. Nell'ultimo mese, però, il brasiliano è tornato al centro del centrocampo, riprendendosi una maglia da titolare e anche gli onori della cronaca. Con ogni probabilità, sarà lui il mediano che affiancherà Mandragora nella finale di Atene. D'altronde, la condizione di Duncan resta un rebus e Lopez non è mai entrato veramente nella testa dell'allenatore.

Arthur vs Olympiakos

In rete col Monza (e che rete!) e ancora a Cagliari, freddissimo dal dischetto, il giocatore di proprietà della Juventus è stato “conservato” quando serviva di meno per poter tornare al 100% in tempo per l'appuntamento della stagione. Uscito dalla naftalina della primavera, i sentori d'estate lo hanno rinvigorito, in modo tale da storpiare i piani di Mendilibar.  Se l'Olympiakos pensa di mettere la partita sul piano fisico, Arthur è pronto a scompigliare le carte in tavola. A patto che Mandragora lo “copra” a dovere quando sarà il momento di alzarsi di qualche decina di metri.


💬 Commenti (2)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo