Italiano Fiorentina Napoli
Vincenzo Italiano applaude i tifosi viola. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

Quasi sotto un treno il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, che con la sua squadra ha perso per il secondo anno di fila la finale di Conference League:

"Dispiace per la seconda volta, perché anche oggi abbiamo avute tante situazioni per fare gol, per andare in vantaggio ma anche per pareggiarla. I ragazzi hanno fatto tutto quello che c’era da fare, abbiamo lottato, sudato, abbiamo giocato contro una squadra che non ti permette di far venire fuori belle partite perché il portiere rilancia sempre, ci sono sempre duelli a metà campo.

Per l’ennesima volta non meritiamo di perdere una partita del genere, si poteva proseguire andando ai rigori ma per me è una grande delusione. Terza finale, giocata come si deve giocare, purtroppo non abbiamo ancora quella malizia, maturità per riuscire a portare a casa una partita così, senza spazio di replica. Mi dispiace per i ragazzi ma questo è il calcio.

I ragazzi li conosco, erano tutti preparati e concentrati. Queste sono partite che dipendono da che avversario hai di fronte e si può anche non incidere come si vorrebbe. Tutti quelli che sono scesi in campo  hanno dato quello che dovevano, ci gira male in queste finali. Tutti hanno cercato di fare il massimo, hanno tutti voglia di dimostrare ed è una grande delusione, l’ho detto anche a Ceferin che è la seconda volta che perdiamo una finale nei minuti conclusivi.

Lasciare così fa male? Perdere fa male, arrivare così in fondo per due anni consecutivi è un grande merito, è chiaro che poi bisogna alzare un trofeo e non ci siamo riusciti. Fa parte di un cammino accettare le sconfitte, il cammino poi quando vedi vincere gli altri viene un po’ macchiato. Dispiace veder piangere i ragazzi, eravamo convinti che stavolta avremmo potuto trasformare l’epilogo. Il mio futuro? In questo momento anch’io ho un cuore e sono uno che vive di emozioni, sono troppo deluso e amareggiato. Abbiamo un’altra partita a Bergamo, poi si chiuderà la nostra stagione, mi vedrò con il presidente, il direttore e vedremo".

 


💬 Commenti (44)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo