Questo sito contribuisce alla audience di

Dimmi quale Gerson sei

Prima i dubbi, poi le critiche per le presunte voci di un approdo non convintissimo alla Fiorentina, poi una partita stratosferica ad inizio campionato contro il Chievo con tanto di gol, un altro paio di buone prove e poi le altre al di sotto dell’accettabile. Un andamento particolare quello di Gerson, il centrocampista brasiliano preso in prestito dalla Roma per essere la freccia in più nell’arco di Pioli a centrocampo: il giocatore, che ha le qualità per svolgere più ruoli sia da interno che da esterno, non ha certo espresso, come detto, tutto il suo potenziale nelle ultime apparizioni, e questo non è un dato da poco se si pensa che è stato più volte schierato titolare.La gara di oggi contro il Cagliari potrebbe essere l’occasione più adatta per veder il miglior Gerson, che giocando in casa potrebbe tornare a dettare i tempi di gioco e gestire il pallone sapientemente. Sarà anche l’opportunità per vedere di nuovo che pasta è fatto effettivamente il giocatore, anche perché la concorrenza in quel ruolo del compagno di squadra Edimilson è sempre dietro l’angolo, e Pioli ha bisogno di qualcuno che in mezzo al campo possa collaborare con Veretout al meglio per la costruzione del gioco sempre e non a fasi alterne. Sta a Gerson quindi mostrar al mister che è veramente lui il titolare in quel ruolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. La solita zavorra che ci portiamo dietro per avere qualche sconto o fare un favore a qualcuno, cosi come fu prima per tello poi per gil dias,

  2. A pensar male si fa peccato ma spesso si indovina: gerson titolare anche se spesso peggiore in campo è una scelta che non trova giustificazione plausibile ed allora c’e qualcosa sotto, maturata al momento del passaggio, che non convince. E se a seguito del pentimento con fuga nella capitale gli è stato garantito il posto da titolare pur di non perderlo? Mistero che nessuno svelerà mai, ma la tifoseria può cominciare a porre la questione anche in termini duri perché non è tollerabile giocare in dieci. perdurando la sua inefficienza e indolenza, un’idea può essere subissarlo di fischi ogni volta che tocca palla

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.