Non le manda a dire lo storico dirigente sportivo Pino Vitale, che ha parlato così a TMW: “Dopo la sconfitta di ieri, la stagione della Fiorentina per me è insufficiente. Un ottavo posto e una finale non bastano, la verità è che Italiano ha meno colpe di tutti perché i giocatori sono tutt'altro che eccelsi”.

“Nico Gonzalez, che delusione”

Poi ha aggiunto: “Mi aspettavo che Nico Gonzalez facesse la differenza ieri, invece non ci è riuscito contro una squadra modesta come l'Olympiakos. Cosa vuoi dire a un allenatore che porta la squadra per tre volte in finale? Italiano è sufficiente, la squadra no. A parte un paio di occasioni, la Fiorentina è scomparsa dal campo e non ha preso gol prima solo grazie a Terracciano”. 

“Commisso dica la verità”

Su Commisso: “Bisogna che dica onestamente che programmi ha, un grande popolo come quello fiorentino si merita la verità. Se deve prendere un Palladino o un Aquilani, allora andrei su Baroni che sarebbe profeta in patria. Giocatori in scadenza? A parte Bonaventura, gli altri per me se ne possono anche andare".

“Dirigenti? Quali dirigenti?”

Infine sul silenzio dei dirigenti dopo la sconfitta: “Quali dirigenti? C'è Commisso, che è il presidente, e poi? Gli altri chiamarli dirigenti è una parola grossa, questo è un mestiere serio e bisogna dimostrare di saperlo fare. Ferrari era direttore della comunicazione e in tre giorni l'hanno fatto direttore generale, mi sembra che in queste cose la Fiorentina pecchi". 

Prima Commisso, poi la squadra: la Fiorentina è rientrata a Firenze, ed è molto diverso da come lo immaginavamo
Doveva essere un ritorno trionfale, alle 8 a Peretola e poi questa sera al Franchi per mostrare la coppa e festeggiare i...

 

 


💬 Commenti (28)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo