Quest’oggi La Gazzetta dello Sport ha cercato di fare il punto della situazione in casa Inter dopo la vittoria della seconda stessa. Secondo il quotidiano il nome in cima alla lista di Marotta è quello di Joshua Zirkzee del Bologna: lo sforzo economico sarebbe notevole per le casse nerazzurri ma la dirigenza ha già pronto un piano per riuscire ad arrivare all’olandese. 60 milioni sono ben oltre i parametri di questa epoca, ma l’Inter ha diverse carte da giocare per avvicinarsi alla meta e, soprattutto, ingolosire il Bologna. 

Il dogma è lo stesso degli ultimi anni: non si spende più di quanto si incassa. Su questa base si può sfruttare quel filo teso con l’Emilia che si chiama Giovanni Fabbian, centrocampista in ascesa verticale ora di proprietà del Bologna dei miracoli, ma mai uscito davvero dal “controllo” nerazzurro. C’è infatti una opzione esclusiva di riacquisto a 12 milioni nel 2025 da parte dell’Inter: ciò, in teoria, impedisce al club di Saputo una futura vendita ben più danarosa. Rinegoziare e, magari, rinunciare a questa possibilità per ridurre il prezzo di Zirkzee è una possibilità concreta.

Oltre al centrocampista classe 2003 il club nerazzurro è pronto a sacrificare un altro gioiellino per assicurarsi l’attaccante olandese. Per il quotidiano infatti i nerazzurri non sembrano più strapparsi i capelli all’idea di perdere Valentin Carboni: Inzaghi non lo vede e, dopo aver rifiutato un’offerta da 20 milioni dalla Fiorentina a gennaio, in estate la situazione potrebbe mutare. Il tutto nel nome di Joshua Zirkzee. 

Benedetto Ferrara: "Ieri la Fiorentina ha fatto tutto quello che non doveva fare. Se hai certe ambizioni devi avere un attaccante che segna"
Questo pomeriggio il giornalista de La Repubblica Benedetto Ferrara, durante un collegamento con Radio Bruno, ha avuto m...

💬 Commenti (7)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo