Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

La partita tra Viktoria Plzen e Fiorentina è stata diretta dall'israeliano Orel Grinfeld

Non ci sono episodi clamorosi che hanno caratterizzato questa gara, che è stata monotona anche dal punto di vista arbitrale, ma qualche decisione rivedibile sì e anche un rischio corso da Ikone

Manca un'ammonizione

Al 21' c'è un netto fallo di Hajda su Belotti. L'arbitro, giustamente, fa proseguire per la norma del vantaggio, ma si dimentica di ammonire il giocatore del Viktoria che era entrato da dietro e in ritardo sull'attaccante viola. 

Pratica rigore archiviata in tempo record

Timide proteste da parte dei cechi che chiedono un rigore per un ipotetico fallo di Milenkovic su Chory: i due si tengono in attesa di un angolo, nulla di punibile. Una revisione col Var durata veramente pochissimi secondi e pratica archiviata praticamente all'istante. 

Brutto gesto di Ikone

All’89’ c'è il brutto gesto di Ikone del quale abbiamo anche già parlato, ovvero l'alterco con il raccattapalle. La spinta e la pallonata rifilata al ragazzo a bordo campo potevano costare carissime al francese, che invece viene solo ammonito dal direttore di gara.  

Il raccattapalle che ha fatto arrabbiare Ikone. Spinta e pallonata rifilate dal francese
Pochi, pochissimi minuti in campo. Eppure sono bastati a Jonathan Ikone per farsi e far venire fuori tutto il suo nervos...

💬 Commenti (2)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo