Luca Ferrara: "Il 'no' alle partite della Fiorentina al Castellani è un errore, evitiamo i pregiudizi. In futuro potrebbe essere l'Empoli ad aver bisogno del Franchi"

Scritto da Redazione  | 

Con un comunicato stampa, il segretario del partito di minoranza “Empoli in azione” Luca Ferrara si è espresso riguardo alla possibilità di ospitare la Fiorentina allo stadio Castellani di Empoli, opzione inizialmente allontanata dalla sindaca Barnini. Questo quanto si legge: 

"In primo luogo, alcuni dati: 

- Lo stadio Carlo Castellani di Empoli è l’impianto sportivo che in termini di vicinanza e quindi di praticità logistica meglio si presterebbe alle esigenze della A.C.F. Fiorentina. 

- La Fiorentina in passato ha già concesso all’Empoli Calcio l’utilizzo dei propri impianti. 

- Lo Stadio Castellani ha circa 17.000 posti, pari grossomodo al numero di abbonati della Fiorentina. 

- Le prospettive di vantaggio economico per la città di Empoli, proprietaria dell’impianto sportivo Castellani, sono presumibilmente molto rilevanti. 

Non sono circolate cifre al momento, ma ritengo che ospitare la Fiorentina comporti potenziali incassi per il Comune della nostra città di alcune centinaia di migliaia di euro. (…) E’ indubbio che l’utilizzo del Castellani, per la propria collocazione all’interno del quartiere di Serravalle, impatti pesantemente nella vita di questo quartiere e che l’eventuale aumento del numero di partite ospitate in questo impianto porterebbe ad una serie di disagi per chi vi risiede. Io stesso da sempre abito nella zona “est” di Empoli, e sono ben consapevole di quanto sto dicendo. Al contempo, l’afflusso in città di un numero consistente di tifosi porterebbe indubbiamente a risvolti economici di sicuro interesse per le attività commerciali cittadine, e probabilmente non solo per queste. Inoltre, in prospettiva di potenziali lavori all’impianto della nostra città, un accordo tra tutti i soggetti interessati da questa vicenda (Sindaci di Empoli e Firenze, società sportive, prefetto ed altri soggetti deputati alla Sicurezza di questi eventi sportivi) potrebbe garantire che al bisogno Empoli possa giocare a Firenze, con un reciproco scambio di favori tra città vicine. 

In funzione di quanto sopra, riteniamo che un “no” pregiudiziale ed ideologico alle partite della Fiorentina ad Empoli sia un errore. Siamo convinti che, con un lavoro congiunto della Prefettura e dei Sindaci, sia possibile garantire alla nostra città un utilizzo dello Stadio che limiti i disagi per i residenti. (…) Dobbiamo evitare pregiudizi e scontri tra tifoserie, dobbiamo lasciare la parte ogni aspetto ideologicamente divisivo, e confrontarci sui potenziali vantaggi per la nostra città. Perché stiamo parlando di due città, Empoli e Firenze, che da sempre sono legate e vicine e mai rivali, e perché l’interesse della nostra città di Empoli deve venire sempre prima di ogni altra cosa".

Quella proroga che farebbe felici Comune e Fiorentina. Barone l'ha chiesta ufficialmente, il ministro Fitto ci lavora, ma...
Il tema del futuro del Franchi è sempre al centro delle attenzioni per quel che riguarda le cronache relative alla Fior...

 


💬 Commenti (7)