Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Oggi, alle 12, i tifosi di Hellas Verona e Fiorentina si incontreranno sotto la Curva Sud per fare festa insieme. Sulle pagine de La Nazione c'è un approfondimento dedicato alle due tifoserie legate da un gemellaggio tra i più duraturi tra quelli che si possono annoverare nelle curve italiane. 
Ma non è sempre stato così, anzi. Prima del gemellaggio siglato nella stagione 1975/76 viola e butei si erano scontrati più volte. Una rivalità questa che non aveva motivi precisi  non era legata a motivazioni politiche con i veronesi, da sempre dichiaratamente di destra, e con i fiorentini già decisi a non far entrare la politica in curva, ma con la maggioranza dei singoli allora evidentemente schierati a sinistra. I rapporti tra gli Ultras Viola e Brigate Gialloblù erano in quegli anni tesissimi fino a quando, nel 1975, un accordo tra i leader stabilì un patto di non belligeranza. E no, anche in questo caso non fu per l’intervento di Stefano Biagini, conosciuto a tutti come il Pompa, che secondo la leggenda nel 1976 entrò nella curva veronese con un motorino, colpendo positivamente gli ultras del Verona.

La vera storia della nascita del gemellaggio

Piero Papini degli UV73 e autore del libro La Fiesole al tempo degli Ultras 1973 - 1983 spiega che: “Purtroppo questi racconti vengono distorti col tempo, probabilmente anche a causa dei social”. Pescando dai suoi ricordi, Piero racconta come tutto è cominciato da un Vicenza-Fiorentina del 1973/74. «Il primo contatto tra veronesi e fiorentini avvenne in questa partita. Quella tra Verona e Vicenza è una rivalità storica, e in quell’occasione alcuni componenti dell’allora Brigate Gialloblu vennero tra i tifosi viola, un po’ perché incuriositi dal nostro tifo, un po’ per dare mano per eventuali scontri». Da quel momento nacque la simpatia. «Da parte nostra c’era un’ammirazione perché erano fuori dagli schemi e passionali. Loro invece ci guardavano in maniera interessata, grazie anche a personaggi come il Pompa e il Pampa». 

E la Curva Fiesole si colorò di gialloblù

Ed ecco che da quegli anni in poi sono state numerose le manifestazioni di vicinanza tra le due tifoserie, come quando la Curva Fiesole si colorò di gialloblu per onorare lo scioglimento delle Brigate Gialloblu dopo 20 anni dalla fondazione.

Faraoni pronto a sfidare quello che è stato il suo passato fino a gennaio, ma in estate potrebbe tornare subito alla base
Non sarà soltanto Antonin Barak l'ex di turno di Hellas Verona-Fiorentina in programma oggi alle 15. Un altro ex ben pi...

💬 Commenti (6)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo