Tomovic e i ricordi in maglia viola: "Ilicic è stato il più forte, Joaquin ci faceva ridere tutti. Che ricordi le sfide con CR7! Vi racconto di quando ho investito un tifoso..."

Scritto da Redazione  | 

In un'intervista rilasciata a Cronache di Spogliatoio, l'ex difensore della Fiorentina Nenad Tomovic ha raccontato diversi aneddoti sulla sua esperienza in viola. Queste le sue parole: “Ho sempre avuto slavi in squadra. A Firenze organizzavamo le feste e invitavamo i compagni italiani. Rimanevano colpiti e sorpresi da come festeggiavamo ahah! Abbiamo tutti vissuto le guerre e guardare come siamo uniti è veramente bello. Mi ricordo un episodio successo a Firenze: avevamo giocato contro il Torino, Milić mi chiese un passaggio per tornare a casa. Ma abitava a 200 metri dallo stadio! Avevo preso da un mese una macchina nuova, uscendo dallo stadio ci mettemmo in coda per andare alla sua abitazione ma a un certo punto, a una rotonda, ho colpito in pieno un tifoso in motorino. In quel momento è passato anche il pullman del Torino, che si è fermato per sincerarsi delle sue condizioni. Appena mi ha riconosciuto, si è rialzato perché non credeva che fossi io. Ci siamo scambiati il numero di telefono”

E sui suoi ex compagni: “Ilicic è stato il più forte di tutti. Un maestro di calcio. La sua mentalità lo ha frenato, era sempre troppo calmo. In allenamento, se aveva voglia, saltava tutti. Poi se in partita sbagliava i primi passaggi, andava offline. Joaquín era uno con cui non ti potevi arrabbiare. Parlava un po’ italiano e un po’ spagnolo, ma riusciva a imitare mister Montella e farci ridere tutti. Anche Cuadrado era un soggetto”

E infine: “Quando affrontammo il Real Madrid, avevo WhatsApp intasato dai miei amici che mi inviavano un meme: c’era una foto con una mia scivolata su Cristiano Ronaldo, mentre gli toglievo palla. Solo che l’avevano messa dentro un quadro esposto in un museo, con la gente che lo ammirava. Mi ha fatto molto ridere. L’ho affrontato anche al suo esordio in Italia, in Chievo-Juventus. Una volta l’ho battuto con la Fiorentina in un torneo amichevole in Polonia”. 

Dibusz: "Contro la Fiorentina dobbiamo fare punti, non pensiamo ad altri scenari. Vogliamo almeno il pareggio, ma veniamo da un periodo dispendioso a livello di energie"
Il portiere del Ferecvaros Dénes Dibusz ha parlato a sito ungherese mandiner.hu in vista del match di Conference League...

💬 Commenti (1)