Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Il giornalista e opinionista Stefano Cecchi a Toscana Tv ha commentato la sfida di ritorno della semifinale di Coppa Italia, in cui la Fiorentina è stata eliminata dall’Atalanta al Gewiss Stadium.

‘La Fiorentina aveva pareggiato con l’uomo in meno e giocato meglio fino all’espulsione’

“Se uno non avesse visto la partita della Fiorentina e vedesse solo il risultato di 4-1 a favore dell’Atalanta penserebbe che la squadra viola sia stata travolta, e invece no. La Fiorentina ha giocato meglio fino a quando entrambe le squadre erano in 11, certamente l’Atalanta ha avuto più occasioni da gol, ma la Fiorentina ha gestito la gara, contro un avversario che è più forte. La Fiorentina è andata a giocare la partita con coraggio e merita di essere applaudita: fino all’espulsione di Milenkovic la squadra viola ha giocato alla pari. L’1-0 dell’Atalanta è arrivato grazie ad un rimpallo. E non solo, con un uomo in meno la Fiorentina ha pareggiato rimettendo la qualificazione in corsa, per poi essere azzoppata da un capolavoro di un fuoriclasse come Scamacca, una rete che nessun giocatore della Fiorentina avrebbe segnato. Quel gol lo avrebbe preso anche il miglior difensore del mondo”.

’Squadra viola da applaudire, se si è arrivati a giocarsi la finale è perchè…’

“Questa squadra è soltanto da applaudire perchè ha fatto una grande partita e la perde perchè l’Atalanta è più forte tecnicamente, e grazie alla tecnica ha vinto la gara. L’episodio del gol subito al 94’ aprirà un sacco di polemiche, e le capisco. Ma il calcio della Fiorentina è questo: se si è arrivati in finale e ci si è nuovamente andati vicino è perchè giochi questo tipo di calcio, che comporta rischi, anche enormi per essere al livello di certe squadre. Giocando ad aspettare, le partite si perdono, Scamacca la palla prima o poi la mette dentro. Se si vuole fare gol bisogna essere in area avversaria, altrimenti non si segna. L’Atalanta ha fatto dei cambi che hanno portato tanta qualità; a Firenze non si parlerà del fatto che sono entrati Lookman, Pasalic e Miranchuk ma della rete subita allo scadere, non del fatto che la Fiorentina ha opposto il gioco al talento avversario, meritando un finale diverso”.


💬 Commenti (7)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo