Bucchioni: "Da quando seguo la Fiorentina non ricordo un dirigente presente come Barone per la causa viola. Dobbiamo sperare fino alla fine che esca da questa situazione"

Scritto da Redazione  | 

Ore di enorme apprensione in casa Fiorentina e in tutto il mondo viola, per via delle gravissime condizioni di salute del direttore gigliato viola Joe Barone, che sta lottando tra la vita e la morte. Il giornalista Enzo Bucchioni, ospite di Radio Bruno, ha parlato all'emittente della delicatissima situazione.

‘Spero l’energia del gruppo viola aiuti Barone ad uscire da questa situazione'

"Dopo Davide Astori, il destino adesso si accanisce ancora sulla Fiorentina. Mi aspetto da questo gruppo una reazione, Barone ha dato input precisi, degli insegnamenti. Spero che l’energia dei calciatori possa permettere a Barone di uscire da questa situazione, dobbiamo augurarcelo anche adesso, fino a quando c’è un milionesimo di speranza ci si deve attaccare a quella con tutte le forze. Di fronte ad ostacoli da superare, questa squadra ha sempre dato il massimo". 

‘Da quando seguo la Fiorentina non ricordo un dirigente così presente’

Barone è la Fiorentina, si è sempre occupato di tutto, dall’altezza dell’erba del campo, al mercato, ai contatti in Lega, alle questioni politiche e il fronte stadio. Da quando ho seguito la Fiorentina, un dirigente così presente per la causa della squadra viola io non lo ricordo. So che l'intenzione sarebbe stata anche quella di aprire il prima possibile anche delle sedute di allenamento al Viola Park ai tifosi. Faccio fatica ad aggiungere altro, sono momenti di riflessione. La società è strutturata nel comparto amministrativo con manager che sanno ciò che devono fare, in primis Pradè. Commisso è una figura decisionista, non asettica, tutti i giorni la sua presenza, anche non fisica è all'interno della società”.


💬 Commenti (5)