L'ex centrocampista della Fiorentina Maurizio Restelli ha commentato a TMW l'amarissima sconfitta nella finale di Conference League ad Atene contro l'Olympiakos: "E' stata una delusione per tutti, per coloro che hanno fatto la trasferta e non solo. C'erano aspettative alte, ma la prestazione lascia perplessi. Non è stata la miglior Fiorentina come espressione di gioco, i viola hanno pagato anche la mancanza di cinismo davanti alla porta. 

"In questa partita sono mancati i tre migliori giocatori"

E prosegue: "E' mancato il fuoco dentro, per puntare alla vittoria. Nel secondo tempo mi aspettavo di più, sono mancati anche i tre migliori, Bonaventura, Arthur e Nico Gonzalez. C'era il vuoto a centrocampo, sono state fatte cose che raramente si sono viste in campionato, con tanti lanci lunghi. Non c'è stato il solito gioco. Più che un voto alla stagione adesso mi sento di dire che c'è delusione ma la Fiorentina è arrivata ad avere una classifica che rispecchia il suo valore. La ciliegina poteva essere la coppa che magari avrebbe anche sopravvalutato la forza della squadra. Ci sono tante cose da rivedere, ma il valore è questo e non ci sono dubbi".

“Se la Fiorentina non cresce come squadra rischia di fare un passo indietro”

E sull'eventuale arrivo di Palladino sulla panchina viola si esprime così: "E' un tecnico reduce da buoni risultati però bisogna sapere che c'è da fare un certo tipo di mercato. Occorre intervenire altrimenti siamo punto e a capo. L'esperienza dovrebbe portare a commettere meno errori, altrimenti non si cresce mai. Tante altre squadre certamente miglioreranno anche grazie ai loro nuovi allenatori. Se la Fiorentina non cresce la squadra rischia di fare un passo indietro perché ad esempio il Napoli molto probabilmente il prossimo anno lo troveremo davanti ai viola. La Lazio con Tudor è in crescita, la Roma vuol migliorarsi. Se la Fiorentina non fa acquisti mirati la prossima stagione sarà complicata. Occorre sistemare parecchi ruoli".

Bucchioni: "Ancora non mi spiego la sconfitta di ieri, la Fiorentina non ha giocato la partita. Nico e Bonaventura dov'erano?"
Il giornalista Enzo Bucchioni ha commentato al TGR Rai Toscana la finale di ieri: “E' una maledizione, una sconfitta i...

 


💬 Commenti (3)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo