Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Sulla vittoria della Fiorentina in Conference League, è intervenuto il giornalista Enzo Bucchioni a Radio Bruno Toscana: “Intanto parto dal risultato, la Viola è l’unica ad aver vinto tra le italiane in Europa. E partiva sfavorita contro il Club Brugge, lo dicono i pronostici e il ranking UEFA, dove i belgi sono sopra. Ma alla fine ha vinto, anche su un campo pesante che avrebbe potuto sabotarla vista la fisicità degli ospiti”.

“Ma vogliamo godere o no?”

Sul gol del pareggio: “Ma chi ha fatto anche solo una scuola calcio, neanche in Serie A, sa che ieri Italiano non è da tirare in ballo in alcun modo sul gol del pareggio subito. E non vogliamo parlare della mossa decisiva di mettere in campo Nzola, che ha risolto la partita? Un popolo che non riesce neanche a godersi una vittoria… Ma vogliamo godere o no? Poi ognuno fa quello che gli pare”.

“Il merito della coesione di chi è?”

E aggiunge: “Al ritorno Italiano presenterà sicuramente una squadra meno fisica, con Mandragora centrocampista che ce lo vedo già. A tal proposito, la gestione della rosa è da sottolineare. Un’altra delle qualità del gruppo è che tutti sono partecipi: ci sono valori, c’è coesione. Da questo spogliatoio si percepisce nettamente questa sensazione, ma il merito di chi è? Mio o dell’allenatore?”.

Bocci: "La Fiorentina non ha la percezione del pericolo. Il vantaggio risicato ti fa girare le scatole, come contro l'Atalanta. Senza Italiano sarebbe stata più dura"
Il giornalista Alessandro Bocci ha analizzato la vittoria della Fiorentina a Radio Bruno Toscana: “Tre gol fatti non s...

💬 Commenti (15)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo