Benedetto Ferrara: "Quanto è lontana Praga, la Fiorentina ora si prende tutto con un gol e la porta inviolata. Italiano ha scoperto il pragmatismo"

Scritto da Redazione  | 

Il commento alla vittoria sul Monza da parte di Benedetto Ferrara che su La Nazione parla della crescita di maturità della Fiorentina:

"Un gol di rapina, poi un difensore in più, nessun rischio, tutto sotto controllo e tre punti che raccontano la metamorfosi della squadra e, soprattutto, quella di un allenatore che ha scoperto il pragmatismo e i benefici del corto muso. Senza Nico, Jack e Quarta, la Fiorentina racconta una storia non esteticamente indimenticabile ma fondamentale per la classifica e per tenere viva la sfida da grande Europa. Italiano sta crescendo insieme alla sua squadra, che con Verona e Monza ha preso tutto con un gol e la porta inviolata. Per capire il passaggio mentale basta ripensare alla finale di Praga, quella che ci ha raccontato come l’assenza di saggezza può rovinarti la vita".

Al 3, al 50 o al 100%: Arthur è sempre il signore del centrocampo. E in quel ruolo la gerarchia non si tocca
La rilevanza di Arthur Melo si percepisce quasi più quando non c'è anche perché quando è presente in mezzo al campo,...

💬 Commenti (2)