La proroga del Decreto Crescita può cambiare il mercato di Serie A ma a precise condizioni per le squadre. La Fiorentina è serena: i dettagli

Scritto da Redazione  | 

Una breve proroga al Decreto Crescita, quel tanto che basta per coprire il mercato di gennaio. Questo è ciò che ha ipotizzato Gazzetta.it nelle ultime ore. Il Governo starebbe pensando ad un'estensione del decreto fino al 29 febbraio. Questo per avere più tempo per arrivare a una disciplina specifica che consenta al calcio italiano di approfittare dei benefici fiscali introdotti per agevolare il rientro dei cervelli e sfruttati soprattutto dalle società di Serie A per rimanere competitive puntando su giocatori in arrivo dall'estero. È questo lo scenario più concreto, quello che emerge anche dagli ultimi aggiornamenti dal mondo politico.

Il decreto Milleproroghe e le novità imminenti

L'ipotesi spunta nella bozza del decreto Milleproroghe, atteso nelle prossime ore nel Consiglio dei Ministri. Secondo la bozza, il regime di benefici fiscali resterebbe valido per atleti che trasferiscono la residenza in Italia entro il 31 dicembre o per i rapporti di lavoro sportivo stipulati entro la stessa data. 

Ma i vantaggi non saranno per tutti

E le agevolazioni sarebbero prorogate al 29 febbraio "se le società sportive sono in regola con i contributi". Una dicitura tutta da capire, ma che di fatto andrebbe a ricomprendere tutti i club calcistici professionistici, che sono sottoposti a sanzioni economiche ben più severe in caso di mancata regolarità contributiva.

Sei mesi di Kokorin. Il russo è ancora viola ma il suo futuro con la Fiorentina è definito
Dopo un precampionato volitivo e pimpante Aleksandr Kokorin ha fatto ritorno nuovamente a Cipro, destinazione Aris Limas...

💬 Commenti (2)