Ecco perché Commisso e la Fiorentina hanno deciso di accelerare. Una concessione lunga che fa gola in chiave Europeo

Scritto da Redazione  | 
Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’uscita pubblica della Fiorentina sul rifacimento del Franchi arrivata, dopo mesi di no ("Neanche un penny sul Franchi"), non è stata certo casuale e senza una riflessione. 

Le due ragioni dell'accelerazione

Sul Corriere Fiorentino si legge che il club viola ha deciso di accelerare per due ragioni: la necessità assoluta di trovare uno stadio in cui far giocare la squadra nei prossimi due anni di lavori e l’occasione di poter arrivare a una concessione lunga nel tempo e vantaggiosa dal punto di vista economico

Denaro fresco per il club

L'arrivo di un evento internazionale come l’Europeo potrebbe portare nuovi introiti e visibilità anche alla Fiorentina, con il Viola Park che quell’estate potrebbe ospitare una grande Nazionale e far entrare denaro fresco al club.

Posizione forte di Firenze con lo stadio rifatto

Intanto il presidente della FIGC Gravina ha parlato del 2026 come deadline per scegliere i cinque stadi italiani che ospiteranno la competizione, ma è logico che far partire i lavori e trovare le finanze per coprire tutto lo stadio, metterebbe Firenze in posizione di enorme vantaggio rispetto alla concorrenza.

La Fiorentina apre, è il momento di una task force a tre per il Franchi. Soldi, ma anche la casa 'provvisoria' dei viola sul tavolo
La Fiorentina tende una mano a Palazzo Vecchio e Dario Nardella ringrazia: così cambia sostanzialmente la questione del...

💬 Commenti (24)