Tifoso storico della Juventus, Paolo Brosio ha raccontato il suo match particolare a La Nazione:

"Non mi danno scampo, tutte le volte che metto piede a Forte dei Marmi me lo rinfacciano subito: ‘Brosio, sei un gobbo’. Ma ormai ci ho fatto l'abitudine e mi diverto. Ho imparato ad apprezzare i viola vivendo in Toscana da svariati anni. Non sento più la rivalità come quando stavo in Piemonte perché credo che le ultime due proprietà Della Valle e Commisso abbiano contribuito a dare una forte identità internazionali al club.

Ho avuto modo di conoscere gli ultras della Fiesole e il compianto Joe Barone a Campi, quando c'è stata l'alluvione e io con la mia associazione sono andato a spalare il fango. Lì per lì c'era un po' di diffidenza, poi Joe mi ha salutato e mi ha detto: ‘Non avrei mai pensato di abbracciare uno juventino'".

E se il Viktoria Plzen valesse più della Juve? Un'ultima sfida per non abbandonare il campionato e darsi lo slancio europeo
Non è più tempo di “vittoria con la Juve salva-campionato” perché nell'analisi un po' di tutti, il posizionamento...

💬 Commenti (4)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo