"Commisso e Barone non hanno deciso cosa fare da grandi, mentre i lavori in cui pochi credevano intanto cominciano. Viola Park? Presto obbligatorio esame del sangue per entrare"

Scritto da Redazione  | 
Rocco Commisso e Joe Barone in tribuna al Franchi. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

La questione stadio Franchi ha acceso gli ultimi giorni del 2023 della Fiorentina. A tal proposito, il giornalista Stefano Fabbri ha espresso la sua opinione sulle pagine del Corriere Fiorentino, facendo riferimento al restyling e alle politiche adottate dal club viola.

“Docce fredde sul futuro”

“Viva la Fiorentina, nonostante le docce fredde sul futuro del Franchi. Commisso e Barone sembrano dover ancora decidere che cosa fare da grandi, mentre i lavori a cui pochi credevano intanto cominceranno, probabilmente a febbraio. Viola Park? Bello, ma per l'accesso presto sarà obbligatorio anche l'esame del sangue".

La decisione della Fiorentina di lasciare lo stadio durante il restyling. E adesso il 'Franchi' è sul tavolo della campagna elettorale
La Fiorentina è entrata in campagna elettorale? In un certo senso sì, sicuramente con la questione dello stadio ‘Fra...

💬 Commenti (51)