Il dg viola chiama Abodi: la Fiorentina vuole garanzie per entrare nella 'partita restyling'. Nessun euro sul Padovani, il club vorrebbe rimanere al Franchi

Scritto da Redazione  | 

L'idea di partecipare alla ‘partita del restyling’ non dispiace a Rocco Commisso, che però vuole vederci chiaro su tanti aspetti, come scrive Repubblica. A partire dai costi del futuro canone d'affitto, passando per tempistiche concrete: per questo il dg viola Barone ha interpellato il Ministro Andrea Abodi, quasi a volerlo da garante di tutta l'operazione. 

In attesa di conoscere l'esito del bando per l'assegnazione della prima parte dei lavori (quelli coperti dai 150 milioni del Pnrr), le intenzioni della Fiorentina restano chiare per quanto riguarda lo stadio in cui giocare durante il restyling. Niente Padovani, possibilmente ancora al Franchi, il cui abbandono momentaneo viene stimato dal club gigliato nell'ordine dei 12-15 milioni di perdite all'anno.

 

Il primo buon momento di Sottil? Italiano pronto a scommetterci ancora dopo i due gol consecutivi
L'ha cercato e agognato disperatamente un secondo esterno che desse qualche segnale incoraggiante per un paio di partite...
 

💬 Commenti (8)