Così è se mi pare – Supercoppa e Campionato interessano almeno quanto il Viola Park?

Scritto da Francesco Matteini  | 

Non vorrei sembrare monotono. Nella rubrica di due settimane fa evocavo il “fantasma di Ficini, come esempio di occasione persa dalla Fiorentina per rinforzare la squadra in un momento di classifica scintillante. 

Ma allora c'erano fior di campioni in maglia viola, a cominciare da Batistuta e Edmudo. Sostituirli non sarebbe stato difficile, ma addirittura impossibile. Anche se puntare solo su Ficini fu da masochisti. Tuttavia quella era una Fiorentina bella ma con la proprietà che iniziava ad avere problemi finanziari.

Un costo accettato senza batter ciglio

Non è il caso dell'attuale proprietà viola che, senza battere ciglio, ha accettato, anzi ha sbandierato ai quattro venti, il progressivo crescere dei costi del Viola Park, praticamente raddoppiati, ai quali si è fatto fronte senza troppe eccezioni pur di realizzare un centro sportivo tanto bello quanto pieno di macchinari e strutture per migliorare l'efficienza dei calciatori.

La squadra non è prima in classifica come quando si ruppe Bati e i tifosi non possono cantare “salutate la capolista” come nella prima parte del campionato con in panchina Paulo Sousa. Tuttavia il quarto posto è una posizione d'oro, sportivamente e economicamente. Purtroppo nelle ultime partite contro Sassuolo e Udinese (certamente non due corazzate) sono state buttate ai rovi due occasioni per incrementare il vantaggio sulle inseguitrici in chiave Champions. Alcune balbettano, come Bologna e Roma, altre stanno recuperando terreno (Lazio e Atalanta).

In più c'è in vista la possibilità di conquistare il primo trofeo dell'era Commisso, ammesso che il presidente sia ancora interessato.

Non vorremmo mica fare il bis! 

Per rinforzare la rosa che giocherà la Supercoppa ormai non c'è più tempo. Per il campionato invece sì, ma non troppo. 

A Sousa i Della Valle offrirono Benalouane e Tino Costa. E lui fece la frittata con le uova che aveva. Vogliamo fare il bis?

Il solo innesto di Faraoni non fa fare salti di gioia a Italiano. L'allenatore si aspettava qualcosa in più
La Fiorentina tra qualche ora si ritroverà ad affrontare il Napoli per la semifinale di Supercoppa. Il tecnico viola, V...

💬 Commenti (32)