Il centrocampista della Fiorentina Antonin Barak ha parlato ai canali ufficiali del club dopo la vittoria con il Torino: "Già a Roma si era visto un grande atteggiamento. Stiamo bene, dobbiamo continuare così perché non c'è altra squadra. Bisogna migliorare, siamo in gioco in tre competizioni e vogliamo andare avanti in tutte. Abbiamo una squadra di qualità. Ora dobbiamo pensare al Bologna, però per noi era importante andare in semifinale. Vediamo chi passerà tra Roma e Cremonese, ma siamo fiduciosi".

Poi ha aggiunto: "Sono andato vicinissimo al gol all'inizio, ma l'importante non era che segnassi io ma che ci riuscisse la squadra. Il mio riscatto? Sono molto contento, il fatto che la società abbia anticipato il mio acquisto mi riempie di fiducia e orgoglio. Io e la mia famiglia stiamo bene a Firenze, qui è appena nato il mio secondo figlio. E' stata una grande emozione che mi ha dato ancora più forza per stasera".

E infine: "A Roma in quella situazione dovevo fare gol io, sarebbe stato fantastico vincere. Ora comunque pensiamo al Bologna, una squadra che si difende molto bene ma noi dobbiamo fare il massimo per vincere. Lo dobbiamo ai tifosi, che ci stimolano sempre come se fossero un dodicesimo uomo. Al Franchi dobbiamo creare un ambiente talmente caldo che nessuno vorrebbe venirci a giocare".


💬 Commenti

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo