Jacopo Vicini
Jacopo Vicini
Eike Schmidt in primo piano
Eike Schmidt in primo piano

A Radio Bruno ha parlato il candidato sindaco del centrodestra a Firenze Eike Schmidt, intervenendo anche sulla questione stadio. Queste le sue parole: "Sul Franchi i contratti che ci sono vanno rispettati, non li possiamo rescindere. Dobbiamo partire da qui. Lo scandalo del quale non mi capacito è che c’era un privato disponibile a mettere 300 milioni per fare uno stadio ed è stato snobbato, preferendo farlo con i soldi pubblici. Bisogna riaprire un dialogo con chi ormai è frustrato dal comportamento dell’amministrazione comunale. I lavori al Franchi vanno fatti, il restauro ci vuole ed è indubbio. Il Franchi è monumento nazionale, la questione sulle modifiche è giuridica. Rifiutando la costruzione di uno stadio di proprietà, la sovrintendenza ha definito le condizioni per il concorso per la riqualificazione di Campo di Marte. 

Io facevo parte della commissione che ha deciso, ma il nostro compito era scegliere quale progetto era il migliore, non se farlo o no. Il compito del nuovo sindaco deve assicurare lo stop dello spreco ai soldi. Io da sindaco assicurerei la permanenza della Fiorentina a Firenze, poi se la società vuole fare uno stadio di proprietà dobbiamo aprire un dialogo serio con loro, non come è stato fatto fino ad ora. Io tifoso? Seguo la Fiorentina, ma non posso andare allo stadio, sono molto impegnato. Commisso lo incontrai appena acquistò la Fiorentina, venne agli Uffizi con la sua famiglia"


💬 Commenti (24)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo