Questo sito contribuisce alla audience di

UN PRIMO PASSO VERSO LA GIUSTA DIREZIONE. MA LA GRANDE PARTITA CHE DEVONO GIOCARE I DELLA VALLE E’ UN’ALTRA…

Diego Della Valle, Andrea Della Valle e Dario Nardella. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Abbiamo fatto bingo. Lasciatecelo dire per una volta e lasciateci un piccolo spazio per l’autoincensamento: sul centro sportivo per le giovanili che verrà fatto nel territorio del comune di Campi Bisenzio, Fiorentinanews.com è arrivato primo e assistiamo con soddisfazione, ma anche con un sorrisetto ironico e un pizzico di amarezza, al balletto di quelli che tentano di inseguire su questa notizia. Pensate che c’è anche chi ha spacciato per propria una notizia la cui genesi è chiarissima: piccolezze di chi fa il nostro mestiere non certo al meglio.

Al di là di piccole questioni come questa, ci viene da dire che questo è un primo passo compiuto dalla Fiorentina nella giusta direzione, quella della crescita. Era impensabile e inaccettabile vedere una squadra che gioca e che si allena su un campo, un’altra dalla parte opposta di Firenze e così via: il centro sportivo era un’esigenza irrinunciabile. Qualcuno sta obiettando: ma i soldi chi ce li mette? Ve le ricordate le ricche plusvalenze dell’estate 2017? Ebbene è da lì che proviene la gran parte dei soldi necessari per il terreno e la costruzione del tutto. Fate finta che sia stato finanziato da una gamba di Bernardeschi, dalla nuca di Kalinic, da un piede di Vecino ecc…

Primo passo dicevamo. Sì, perché la vera partita per i Della Valle, quella che conta, deve essere un’altra: quella dello stadio a Novoli. Tra fine anno e marzo 2019 ci aspettiamo grandi novità, corrispondenti alla presentazione del progetto definitivo dell’opera con annessi e connessi. E poi, questione Peretola volendo, da quel momento dovrà essere fatta una scaletta, un programma di massima, che stabilisca una volta per tutte che dietro non si torna, si va solo avanti verso una nuova dimensione economica e calcistica della società, con o senza nuovi proprietari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Fiore non ho detto ottimamente, non distorcere tu le mie parole, ho detto che Ferrero, capisce più di calcio dei foulardati, anche se magari io e te ne capiamo più di lui, questione sociale ed ambientale in cui noi e lui siamo cresciuti, mentre i Dv vivono nel mondo dorato ed illusorio delle classi alte e non si mischiano con la plebe, e con le cose che piacciono alla plebe, quindi per loro il mondo “basso” è incomprensibile, calcio e soprattutto sport in generale compresi, e sempre sarà per loro!
    Lo hanno ammesso loro, non lo dico io!
    Ferrero ha messo gente di calcio in società, noi no, Antognoni non ha ruoli operativi, corvino è da serie C ed oramai bollito, Freitas è uomo di Mendes e Gnigni l’ incapace è uomo di DDV e Ramadani, risultato gestione sportiva fallimentare!

    Per gli allenatori ricapitoliamo, Prandelli fu tagliato da Dv e messo in Nazionale dove comunque arrivò in finale, ultima fatta dall’Italia, quindi male non fece subito dopo, poi le altre avventure andarono male ma occorre considerare dove capitò!
    Mihajlovic scarso era ed è rimasto, Rossi sparito ma prima non è che avesse fatto chissà cosa, Montella pecca di presunzione ma le squadre le sa far giocare bene, Sousa ha un carattere duro, ma anche lui è un buon allenatore, vorrei vederlo in qualche squadra di medio alto livello, la Cina non fa testo, è davvero inutile paragonare Cina ed Europa!
    Il tempo dirà, ma già Prandelli al Genoa anche se all’inizio, mi pare stia andando bene, o no?
    La realtà è che la Viola è gestita pensando SOLO al lato finanziario, non sportivo, quindi con loro non andremo da nessuna parte.
    In Più i DV sono bugiardi matricolati, e nessuno ormai si fida di loro!

  2. Ciao Alessandro, io rispetto le tue opinioni (come rispetto quelle di chiunque altro) però mi pare che per sostenere le tue tesi distorci un pochino la realtà, e fuggi dalle questioni che pongo. Intanto mi dovresti spiegare in quale mondo parallelo la Sampdoria ottimamente, dici tu, amministrata da Ferrero arriva davanti alla Fiorentina. La questione dei tecnici che se sono andati da Firenze sbattendo la porta, per poi ritrovarsi peggio, l’hai bypassata, così come sui calciatori, che sempre a tuo dire, qui non migliorano. Vedi, io capisco che ognuno cerca di portare acqua al proprio mulino, però non si può affermare una cosa e poi se non sai come rispondere parlare di altro. Concordo con te che il calcio non è habitat congeniale per i DV, ma da questo a dire che tutti fanno meglio di loro ce ne corre. Ancora auguri. Ad majora e SFV. 💜

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.