Questo sito contribuisce alla audience di

Una partita che non sarà più la stessa

Fiorentina-Cagliari è ormai destinata ad essere una partita mai banale. Questo perché, come sottolinea La Repubblica  infatti, le due squadre non avranno più una maglia col tredici in campo perché quella maglia sarà per sempre di Davide Astori, il ragazzo che ha guidato due spogliatoi, tanti compagni, mille amici, moltissimi tifosi e, soprattutto, due squadre, quelle a cui ha legato per sempre il cuore. Ed ecco quindi che ci sarà una cornice suggestiva, con icori, gli applausi, i fratelli in tribuna, una targa che gli verrà consegnata dalla Fiesole, i capitani con le fasce speciali al braccio, per un ricordo che resta vivo, è la gratitudine che non si sbiadisce col tempo. Fiorentina-Cagliari è una partita piena di sentimenti, e anche per questo tanti vorranno esserci. Perché, come ha detto il difensore viola Vitor Hugo in una recente intervista: “Noi non giochiamo per qualcosa, ma per qualcuno”,  è anche per questo motivo in tanti si sono riavvicinati alla Fiorentina, composta da un  gruppo giovane che mette insieme entusiasmo e ingenuità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.