Matteo Renzi, leader di Italia Viva ed ex presidente del Consiglio, ha parlato a Radio Bruno anche del tema Franchi. Queste le sue parole: “Chi ha gestito la vicenda Franchi deve essere mandato a casa. Non si può vivere come una battaglia personale una vicenda che va avanti da 30 anni. Commisso ha fatto bene a fare il Viola Park e ha patrimonializzato così la sua società. Se la Fiorentina andasse in Champions League, come tutti speriamo, dove giocherebbe? Se non avessimo fatto i lavori avremmo perso i fondi? Falso, li potevamo spostare altrove. Ho sempre detto di essere contrario ai fondi pubblici messi sullo stadio. Se li usi per prendere voti ti devi vergognare”.

E poi: "Ma davvero pensiamo che la gente venga a Firenze per vedere la Curva Ferrovia? Ma di cosa stiamo parlando? Quelli del Bruges ci prendono in giro e a me gira le scatole. Non c'è una rottura personale con Nardella, c'è una rottura politica". 

E ancora: “Adesso c'è una proprietà ed è guidata da Rocco Commisso. Ho sempre detto che farei di tutto per la Fiorentina. Voglio vincere qualcosa. Se posso far qualcosa per far vincere questa squadra, sono qui. Posso fare anche il facchino”. 

Franchi, una battaglia infinita. Adesso la Fiorentina è pronta a ricorrere al TAR
Una battaglia infinita, quella sullo stadio Franchi. L'ultimo capitolo sembra ancora da scrivere, perché mentre il Comu...

💬 Commenti (42)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo