Malusci: "Alla Fiorentina di Italiano manca un leader carismatico. Che messaggio è passato con questo mercato?"

Scritto da Redazione  | 
L'ex difensore della Fiorentina, Alberto Malusci

Questo pomeriggio l‘ex difensore della Fiorentina Alberto Malusci, durante un collegamento a Radio Bruno, ha avuto modo di analizzare la sconfitta della Fiorentina contro il Lecce. Questo un estratto:

“Da tifoso sono molto arrabbiato e deluso ma siccome faccio parte del mondo del cacio devo essere anche razionale nell’analizzare la partia. La Fiorentina veniva da 3 risultati negativi e quindi la partita con il Lecce era fondamentale per fare punti. Il primo tempo non è quasi praticamente scesa in campo, nel secondo un po’ meglio. La riscossa è partita dai tre cambi all’intervallo, e fino al 2-1 eravamo tutti contenti di esser riusciti a recuperare una partita del genere. Poi al 45’ del secondo tempo c’è stato un calcio d’angolo per la Fiorentina e si è visto la mancanza di un leader. Questa è una cosa che sottolineo dalla partenza di Torreira: in quel momento un leader va a fare il gioco a due al corner, perdendo tempo, e portando a casa la vittoria. Può mancare tanto tecnicamente a questa squadra, ma ala vera mancanza di questo gruppo è un leader. Ci sono profili adatti - Bonaventura, Arthur e Nico su tutti - ma questi sono leader silenziosi che portano qualità. Qui mancano giocatori che urlino in campo, che abbiano la forza di trascinare i compagni oltre ogni ostacolo”.

Ha poi concluso, criticando anche la mancanza di idee sul mercato: “E’ sotto gli occhi di tutti che la Fiorentina adesso è in grande difficolta: adesso serve che il gruppo si unisce, e porti la stagione al termine senza rischiare altre figuracce. Il mercato? In maniera provocatoria vorrei dire che, nonostante si sa che è difficile fare operazioni durante la finestra invernale, però qualche anno fa ci portarono via Vlahovic con 75 milioni. La Fiorentina si era trovata quarta in classifica dopo il girone d’andata e, se uno davvero aveva l’intenzione di farlo, a costo di spendere 60 milioni io avrei comprato qualcuno: avresti mandato un chiaro messaggio a tutte le altre concorrenti e anche ai tuoi tifosi. Cosi che messaggio dai? Anche lo stesso Italiano aveva richiesto un esterno. Mi sembra strano che la Fiorentina non abbia comprato neanche un esterno da 7/8 milioni, eppure il bisogno c’era".

"Cosa può fare Italiano se la squadra prende 2 gol nei minuti di recupero? Quando Bonaventura e Nico non sono al top..."
L?ex attaccante della Fiorentina Claudio Piccinetti, durante un collegamento con Lady Radio, ha avuto modo di analizzare...

💬 Commenti (3)