Sulle colonne de La Nazione questa mattina si fa il focus sull'attuale situazione nel centrocampo della Fiorentina. Ormai le porte girevoli sono un dato di fatto, con Italiano che cambia praticamente ogni partita il pacchetto di mediani. Bonaventura arretrato è un'idea di lusso che sta portando i suoi frutti, così come è indubbio la crescita di un Mandragora che, in queste condizioni, può diventare indispensabile. Duncan non ha mai abbassato il proprio rendimento e può essere un'ottima alternativa. 

Chi scende…

Per qualcuno che sale c'è sempre qualcuno che scende. In questo caso è Arthur, ben lontano da essere il punto di riferimento “alla Torreira” di qualche anno fa. Gli acciacchi fisici si fanno sentire per il brasiliano, soprattutto con l'anno nuovo e un minutaggio sempre più alto. La Fiorentina non lo riscatterà, ma il suo apporto sarà fondamentale da qui fino alla fine della stagione. E il suo alter ego Maxime Lopez? Lui il rendimento, purtroppo, non l'ha mai alzato. 

…e chi sale

Mandragora invece sembra essere in una condizione d'oro. 4 gol da gennaio in poi dei 5 totali stagionali. Corre, lotta e amministra. Un centrocampista moderno che Italiano sta gestendo alla grande e si integra bene con i compagni di reparto. Una crescita esponenziale quella dell'ex Torino, forse nel suo miglior periodo da quando è a Firenze. 


💬 Commenti (3)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo