Ultimi colpi di mercato per Burdisso alla Fiorentina? Tra le riflessioni sul ritorno in patria (indipendentemente dal Boca) e la volontà di avere un ruolo in prima linea

Duccio Zambelli  | 

Qualche tempo fa dall'Argentina erano arrivate le parole del candidato a presidente del Boca Juniors Ibarra che, in caso di vittoria alle prossime elezioni, si era detto pronto a coinvolgere Nicolas Burdisso nel suo nuovo progetto tecnico come direttore sportivo. Oggi la notizia della sospensione delle attività in preparazione delle elezioni per delle presunte irregolarità nelle liste elettorali denunciate proprio da Ibarra, con le votazioni che quindi da domenica 2 dicembre potrebbero slittare a metà mese. La vera notizia però, in ambito Fiorentina, riguarda il direttore tecnico viola Burdisso, che il Boca vorrebbe riportare al lavoro in Sudamerica, dove aveva lavorato come ds per tutto il 2019.

Ritorno in patria possibile

Secondo quanto appreso da Fiorentinanews.com, l'intenzione dell'ex difensore argentino sarebbe quella di tornare in patria a prescindere da come andranno le elezioni in casa Boca Juniors. Un destino, quello del direttore tecnico viola, che quindi non sarebbe legato alla possibile vittoria di Ibarra, ma a una scelta di rientrare in Argentina per prendere parte a un progetto sportivo (da capire ancora quale) come figura centrale, presumibilmente da direttore sportivo. Un ritorno per fare altra esperienza nel suo campo in Sudamerica, per poi puntare a una nuova avventura europea da protagonista. Oltre a prendersi un po' di tempo per stare insieme alla famiglia.

Il suo ruolo a Firenze

Il dirigente argentino della Fiorentina si trova comunque molto bene a Firenze ed è contento. Per quanto riguarda il suo ruolo, invece, Burdisso non sembra vedere più come un’opportunità il fatto di essere solo una seconda voce in ambito calciomercato dietro alle figure del direttore sportivo Daniele Pradè e del direttore generale Joe Barone. Che siano questi i suoi ultimi mesi a Firenze?

Commisso preoccupato dal rendimento dei bomber. Quaranta milioni per avere il peggior apporto offensivo della sua gestione
Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, è sempre stato un uomo attento ai conti. Recentemente ha spesso posto l...

💬 Commenti (25)