Richards racconta i tempi di Firenze: "Facevo l'autista di Salah ogni giorno, era il re e dovevo aspettarlo. Quando i tifosi ci vedevano insieme, mi aggiravano e andavano da lui"

Scritto da Redazione  | 

Il solito burlone racconta storie il buon vecchio Micah Richards. L'ex Fiorentina ha svelato un aneddoto su quando, ai tempi di Firenze, era diventato l'autista di… SALAH! Sentite cosa ha detto alla BBC:

“Quando ero a Firenze facevo l’autista di Salah. Lui stava vicino a casa mia e mi chiese  se potevo accompagnarlo agli allenamenti. Allora io dovevo prenderlo, portarlo e riportarlo tutte le volte, aspettando anche che finisse i suoi massaggi perché poi era diventato un re dopo aver segnato in quattro partite di fila”.

E ancora: “Una volta poi stavamo uscendo dal centro sportivo in auto e i tifosi quando mi videro accorsero verso di me… ma poi vedendo Salah girarono attorno alla macchina per andare tutti da Momo”.

Amoruso: "La Fiorentina ha tantissima qualità in più, ma domani non potrà rallentare. Che personalità Ranieri, Bonaventura capisca che..."
L'ex calciatore, tra le altre, della Fiorentina Lorenzo Amoruso ha parlato a Radio Bruno Toscana, partendo da una rifles...

💬 Commenti