Al centro delle discussioni dopo la partita di ieri c’è ovviamente il secondo gol subito dalla Fiorentina. Un po’ perché i viola avevano appena guadagnato la superiorità numerica, un po’ perché la dinamica è quella di altre mille reti incassate dalla squadra di Vincenzo Italiano. Proprio l’allenatore viene spesso criticato per la difesa alta e le ripartenze in campo aperto concesse agli avversari, ma a spezzare una lancia nei suoi confronti ci ha pensato un grande ex difensore come Beppe Bergomi.

“Non è sempre colpa di Italiano”

Queste le sue parole negli studi di Sky Sport: “Spesso si dice che i difensori guardino la partita e non siano concentrati, ed è quello che è successo ieri. Quando ho visto Ranieri difendere davanti a Thiago anziché dietro mi sono alzato in piedi, è un errore. E anche la posizione di Martinez Quarta, che non marca nessuno anziché supportare il compagno magari in un raddoppio, è inutile. A Firenze sento spesso criticare Italiano per i gol subiti con la difesa alta, ma in questo caso non c’entra nulla l’allenatore: sono i giocatori che, semplicemente, non hanno percepito il pericolo commettendo un errore”. 

Le imbucate centrali che trafiggono regolarmente la Fiorentina: non può essere solo questione di "contropiede"
Ecco ecco, un altro contropiede. L'avranno pensato tutti e in effetti sul gol di Thiago il Bruges stava attaccando in 1 ...

💬 Commenti (18)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo